Close
Tutto è soltanto gioco. E il gioco inizia ogni volta che si apre il libro.
S. Lee, La trilogia del limite

I libri presenti in commercio spesso non sono adeguati alle capacità dei bambini con disabilità. Possono presentare immagini molto confusive o astratte, troppe parole e di difficile comprensione, possono essere eccessivamente lunghi o porre al bambino richieste che oltrepassano le sue abilità. Possono avere pagine troppo sottili che il bambino con difficoltà motorie non riesce a sfogliare oppure pagine non plastificate che un’eccessiva salivazione potrebbe rendere, dopo poco, illeggibili.

Per questo è necessario scegliere o adattare i libri a partire dalle possibilità e potenzialità di ogni bambino, nel rispetto dei suoi bisogni e delle sue capacità di attenzione e comprensione con l’obiettivo di rendere l’esperienza piacevole e favorire l’apprendimento, riducendo situazioni di frustrazione legate al non riuscire a svolgere il compito.

A partire da questi presupposti, abbiamo scelto per i bambini dello Spazio Gioco una storia, L’onda di Suzy Lee, con immagini semplici e concrete per facilitare la comprensione e stimolare l’interesse; inoltre il contrasto del bianco e nero rende l’immagine più facilmente percepibile. Il libro non presenta parole ma è costituito da sole immagini per facilitare i bambini che faticano a comprendere il linguaggio verbale ma anche per stimolare l’immaginazione nei bambini che, con le parole, possono creare una loro storia.

londa

È stato però necessario modificare il libro e crearne nuove versioni affinché ognuno dei 51 bambini che frequentano lo Spazio Gioco potesse partecipare all’esperienza stimolante e piacevole della lettura.

Abbiamo così tradotto la storia con i simboli della CAA (Comunicazione Aumentativa Alternativa) per sostenere i bambini che presentano deficit di comprensione e attenzione; abbiamo plastificato  le pagine per rendere il libro resistente all’uso.

Libro PCS

Abbiamo creato un libro tattile e uno story box per i bambini ipovedenti e per i bambini che faticano a focalizzare lo sguardo sulle immagini: l’oggetto concreto facilita l’assimilazione e l’elaborazione dell’esperienza percettiva.

Story box

Libro tattile

Abbiamo raccontato la storia attraverso la lettura animata del teatro Kamishibai che ha istituito un setting inedito e affascinante: i bambini hanno assistito incantati allo spettacolo che ha vivificato la protagonista e compagna dei loro giochi.

20160321_183754

 20160321_175649~2

Abbiamo sperimentato, con alcuni bambini con disabilità intellettiva, un dispositivo interattivo che ha permesso loro di immergersi nella realtà virtuale e aumentata della storia per rendere l’esperienza più interessante e stimolante e per incrementare le competenze necessarie per accostarsi ai libri in maniera adeguata e soddisfacente.

Il progetto, realizzato in collaborazione con il Politecnico di Milano, si pone l’obiettivo di stimolare e sviluppare le competenze necessarie per accompagnare il bambino alla visione attenta e adeguata del libro (capacità di attenzione, focalizzazione e contatto visivo, competenze esplorative e  percezione visuo-spaziale, capacità di problem solving, capacità di comprensione, abilità comunicative e relazionali).

Terapia6

Terapia5 (1)

Queste sono alcune idee e possibilità per modificare un libro che potranno essere replicate e arricchite dalla creatività di ogni operatore o genitore a partire dagli interessi e dalle peculiarità di funzionamento di ogni bambino.

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>