Close

A settembre, con la ripresa delle attività, sono ricominciate anche le uscite sul territorio organizzate dal Centro Agenda Blu, il nostro centro per i bambini con disturbo dello spettro autistico, attività che vengono svolte per consentire ai bambini di provare “sul campo” alcune delle competenze su cui ogni giorno si impegnano al centro.

Nelle scorse settimane alcuni dei bambini hanno provato una nuova esperienza: pattinare sul ghiaccio.

Un’esperienza non di poco conto quella vissuta sulla pista di pattinaggio. Un’ora e mezza in cui i bambini sperimentano e mettono in atto le nuove abilità che piano piano acquisiscono grazie al lavoro continuo e accurato fatto insieme alle loro educatrici.
L’uscita sul territorio implica, infatti, che i bambini si mettano alla prova su più livelli e in più momenti: durante il tragitto, mentre pattinano e stanno in mezzo agli altri, nel momento di lasciare la pista del ghiaccio e rientrare al centro.
Osservare le regole della strada, rispettare il proprio turno, i tempi, interagire con altre persone sono obiettivi che una volta raggiunti rappresentano conquiste importanti.

Per consentire a tutti di vivere un’esperienza positiva, ogni uscita è studiata nei minimi dettagli: sopralluoghi, prove e un’apposita preparazione servono per dar modo ai bambini di familiarizzare con quello che vivranno e per dare loro la possibilità di capire in quali situazioni potranno trovarsi.

Durante le uscite le educatrici che accompagnano i bambini si avvalgono dei simboli della Comunicazione Aumentativa Alternativa come strumento indispensabile per supportare i bambini nel comprendere le situazioni e apposite “agende” mostrano la sequenza delle azioni da svolgere. Ad esempio, una volta arrivati alla pista di pattinaggio, le educatrici mostrano ai bambini  l’agenda di cosa è necessario fare: un simbolo indica di togliere le scarpe, uno di indossare i pattini, un altro mostra la pista di pattinaggio. Tutto è tradotto in immagini per facilitare la comprensione dei bambini che faticano con la comunicazione verbale.

“Molte volte i genitori ci manifestano la paura di affrontare esperienze nuove con i bambini, così anche le loro attività di svago e di divertimento sono molto limitate. Uno degli scopi di queste uscite è anche fornire ai genitori tutti gli strumenti per essere in grado di affrontare senza troppo stress la stessa esperienza, ed avere così nuove occasioni per impegnare il tempo libero” spiega Laura Dones, coordinatrice del Centro Agenda Blu. “Si tratta di conquiste importanti non solo per i bambini, quindi, ma per tutta la famiglia”.

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>