Bene FAI per tutti

Percorsi e materiali accessibili per garantire il diritto alla cultura delle persone con disabilità intellettiva

Bene FAI per tutti, nato dall’esperienza maturata con il progetto Museo per tutti, è finalizzato alla creazione di percorsi e materiali accessibili per la fruizione di beni del Fondo Ambiente Italiano per persone con disabilità intellettiva.

Il progetto ha preso avvio nell’autunno del 2016 è nato grazie al FAI – Fondo Ambiente Italiano ideato e realizzato da l’abilità con Fondazione De Agostini e grazie al sostegno di JTI.

Obiettivo dell’iniziativa è quello di promuovere l’inclusione sociale delle persone con disabilità anche in un contesto consueto e quotidiano qual è la visita ad una mostra o a una struttura museale: un’occasione di partecipazione e coinvolgimento in un contesto culturale comune a tutti.

Inclusione è una delle parole chiave per l’abilità: l’obiettivo della nostra attività è proprio quello di garantire una vita piena alle persone con disabilità. E, ovviamente, una vita piena passa anche dalla possibilità di partecipare a tutte le attività e gli eventi che caratterizzano una comunità sociale: dal lavoro alla scuola, dallo sport alle attività culturali.

Per garantire la fruizione dei beni FAI anche alle persone con disabilità cognitiva sono stati strutturati e predisposti percorsi e materiali specifici, che permettono a tutti di vivere pienamente e in modo piacevole e soddisfacente la propria visita. Tali percorsi consentono di familiarizzare con i luoghi, accedere agli spazi, apprezzare e capire oggetti e collezioni.

I beni coinvolti nel progetto: Castello e Parco di Masino a Caravino (TO), Villa dei Vescovi a Luvigliano di Torreglia (PD) e Torre e Casa Campatelli a San Gimignano (SI), Villa Panza a Varese e Villa Necchi Campiglio a Milano, Villa Gregoriana a Tivoli e Bosco di San Francesco ad Assisi.

 

I materiali per la visita possono essere scaricati sul sito www.benefaipertutti.it

X