Close

Costruire la propria identità lontano dal proprio ambiente abituale, sentirsi e vedersi grande lontano da mamma e papà, un’occasione di sollievo per il resto della famiglia.

Queste frasi riassumono con poche parole l’esperienza fatta da alcuni dei bambini del nostro Centro Diurno L’Officina delle abilità che la scorsa settimana hanno trascorso qualche giorno di vacanza al mare insieme ai loro educatori del Centro.

Per alcuni dei bambini partecipanti era la prima volta lontano da casa, lontani da mamma e papà e dalla loro consolidata routine, in un contesto del tutto diverso dal solito.
Per tutti è stata un’occasione preziosa per vivere percorsi relazionali diversi sotto l’occhio attento degli educatori.

Un’esperienza utile anche per i genitori che hanno avuto l’occasione di pensare il proprio figlio anche lontano da loro, capace di andare nel mondo da solo, con il proprio bagaglio di capacità e conoscenze.

Trascorrere qualche giorno lontano da casa per i bambini del CDD non è solo godere di qualche giorno di vacanza, fare giochi d’acqua e i castelli di sabbia.
Ma vuol dire soprattutto fare un’esperienza educativa e rafforzare competenze e abilità acquisite durante l’intero percorso svolto al centro: consolidare le piccole autonomie imparate ogni giorno, saper compiere quei gesti in un tempo diverso, in un luogo “sconosciuto”, e impararne degli altri.

Lo staff era composto da 7 educatori più 5 volontari che hanno garantito un rapporto 1:1 per i bambini partecipanti, in modo da avere una supervisione continua.
Un’esperienza importante non solo per i bambini e le famiglie ma anche per gli educatori e i volontari che hanno partecipato.

Per gli educatori infatti è stata percorso arricchente perché ha permesso loro di conoscere appieno i bambini e i loro modi di essere in tempi che normalmente al centro non si vivono: il risveglio, l’addormentamento, i momenti di riposo, la loro capacità di gestire il tempo libero.

Al ritorno ognuno ha riportato a casa le proprie valigie: quella con i vestiti e i costumi da svuotare una volta a destinazione e il bagaglio di sensazioni e di esperienze che invece sarà utilizzato per la vita di tutti i giorni.

Ringraziamo XL Catlin che attraverso il suo programma charity ha sostenuto parte dei costi della vacanza.

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>