Close
_Z6A8958

Il 2018 lo aspettavamo, sarà l’anno di un traguardo importante. Anzi “traguardo” non è la parola corretta da utilizzare, perché indica il punto di arrivo, il compimento dei propri desideri, delle proprie aspirazioni. Non è così. Allora meglio parlare di tappe raggiunte e da raggiungere. Sfide da portare a termine.

La sfida che ci siamo posti nel 2018 è la realizzazione di un nuovo Spazio Gioco in cui potranno essere accolti più bambini, più famiglie, dove potrà essere creato un Centro Studi sul gioco per mettere in condivisione saperi ed esperienze sul gioco.

Per realizzare nuovi progetti ci siamo smpre messi in ascolto. In ascolto dei bisogni dei bambini e dei loro genitori. In ascolto di bisogni espressi in silenzio, senza parole.

Perché del diritto al gioco dei bambini con disabilità non si parla mai. Non è percepito come bisogno, come necessità. Eppure lo è. Perché un bambino, qualsiasi bambino, per crescere ha bisogno di giocare, per conoscere com’è fatto il mondo, per sperimentare le proprie capacità, per relazionarsi con gli altri.

Ai bambini con disabilità occorre molto aiuto per entrare nella dimensione del gioco. Occorre creare le condizioni adatte, il gioco adeguato, i tempi giusti. Tutto è da costruire pezzo dopo pezzo.

Ed è pezzo dopo pezzo che nascerà il nostro nuovo Spazio Gioco e ciascuno di voi che crede nel nostro lavoro e lo sostiene è un pezzo importante di questo progetto.

Clicca qui per scoprire come sostenerci

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>